Teatro Capoterra, a Settembre 5 serate per i bambini

Dal 4 al 12 settembre negli spazi all’aperto del Centro Culturale Ex ‘O a Poggio dei Pini, Capoterra va in scena la settima edizione di “Capoterra Teatro”, rassegna teatrale per bambini organizzata da Anfiteatro Sud e Piccolo Teatro dei Ciliegi. Sul palco le compagnie, Il Crogiuolo, Actores Alidos –

Teatro Immagini
Effimero Meraviglioso, I Menestrelli – Origamundi.

SCARICA LA LOCANDINA COMPLETA

TUTTE LE DATE

  • VENERDI’ 4 SETTEMBRE: Alla ricerca dei Nuragi
  • SABATO 5 SETTEMBRE: La Principessa Ribelle
  • DOMENICA 6 SETTEMBRE****: Occhiovispo e Chiappestrette
  • VENERDì 11 SETTEMBRE: Buon Viaggio e Non Men
  • SABATO 12 SETTEMBRE: Riccino e Riccetta

INFO BIGLIETTI – Si accede agli spettacoli solo con prenotazione al 351.6206709 oppure
chiamando il call center al 060406 – Il biglietto per due spettacoli costa 8 euro – per uno
spettacolo, invece, ha il prezzo di 5 euro. Abbonamento a tutti gli spettacoli €18 – In tutti i casi il
costo dei biglietti è da intendersi al netto dei diritti di prevendita. I tagliandi sono acquistabili in
prevendita su www.diyticket.it

Consolidato appuntamento di intrattenimento dedicato ai bambini e loro famiglie, Capoterra Teatro si suddividerà in cinque serate all’insegna del gioco, dell’intrattenimento e dello stimolo a varcare nuovi orizzonti, trattando i temi più cari ai bambini in cui loro stessi sono protagonisti.

Queste le idee e i temi principali che caratterizzano il percorso individuato da Susanna Mameli ideatrice e direttrice artistica della rassegna e del Piccolo Teatro dei Ciliegi che avrà come ospiti note consolidate compagnie teatrali del panorama del Teatro Ragazzi, insieme alla giovane compagnia di attori del Piccolo Teatro dei Ciliegi.

GLI APPUNTAMENTI – Il compito di inaugurare i cinque giorni di Capoterra Teatro sarà affidato,
Venerdì 4 settembre ore 19.00, alla compagnia cagliaritana, i Menestrelli con una produzione di
Origamundi, sul palco con “ALLA RICERCA DEI NURAGICI” spettacolo di consolidata esperienza
della compagnia, ha come interpreti: Eliana Carrus, Andrea Gandini, e lo stesso regista Ivano
Cugia. Lo spettacolo fa rivivere, in maniera divertente e ironica, la storia della civiltà nuragica,
facendo scoprire luoghi e personaggi talvolta perduti nel tempo.
La storia si sviluppa in un clima tipico della commedia farsesca interagiscono tra loro burattini e attori. La musica completa l’opera creando atmosfere e canti tipici della tradizione sarda. Età consigliata: 3 -11 anni.

Il giorno dopo (Sabato 5 settembre) la rassegna prosegue alle 19 con la nota compagnia
cagliaritana Il Crogiuolo, che porta in scena una nuova produzione “LA PRINCIPESSA RIBELLE. E
altre storie di ribellione”
interpretato da Marta Gessa. Protagonista è una bambina che ama
leggere i libri a tal punto da rischiare di passare la notte in bianco pur di terminare le storie che la
appassionano.
Da un po’ di tempo però trova noiose le classiche storie che parlano di principesse che aspettano
di essere salvate da un principe. Lei preferisce l’azione. Vorrebbe essere una principessa così
ribelle, da diventare una principessa azzurra, che va a caccia di draghi, per poi scoprire….
Età consigliata dai 3 ai 7 anni.

La domenica del 6 Settembre***, ore 19.00 va in scena, Occhiovisto e Chiappestrette, prodotto da Anfiteatro Sud, Scritto e interpretato da Francesco Civile, è un monologo teatrale che racconta le vicende due giovanissimi amici, Vittorio e Luigi. I due vivono in un luogo cupo e misterioso completamente circondato da una palude oscura. Vorrebbero partire e cercare fortuna altrove, ma sono ancora troppo giovani, perciò, l’unica cosa che possono fare per essere felici, è sognare.
Decidono allora di incontrarsi ogni mattina in modo che l’uno possa raccontare all’altro il sogno più bello fatto la notte precedente.
Ma un giorno Luigi racconta a Vittorio un sogno davvero particolare, diverso da tutti gli altri, un sogno così vicino alla realtà che a loro sembrerà quasi di poterlo vivere per davvero…
Spettacolo allegro e poetico adatto dai sei anni in su e alle famiglie. Scritto e ispirato alla
laguna di S. Gilla e alla nascita della salina, la scrittura di Francesco lascia intendere quanto
la natura sia madre da tutelare e custodire per proteggere le nostre stesse vite. Del
resto…“Come possiamo essere sani in un mondo malato?” (Papa Francesco)

***in sostituzione della favola di HANSEL E GRETEL

Il penultimo giorno, Capoterra Teatro si aprirà ( venerdì 11 settembre) alle 19 con “Buon
Viaggio” della compagnia Actores Alidos. Di e Con Valeria Pilia, Roberta Locci e Manuela Sanna,
L’opera è ispirata a tre omini beckettiani che sono alle prese con un viaggio che non vuole mai
iniziare. Tutto prende il via da una valigia abbandonata: cosa contiene? Di tutto e di più… e tanto
basta per far nascere incredibili situazioni che s’intrecciano tra loro, si alternano, si inseguono
facendo sognare e commuovere.
“Buon Viaggio” è uno spettacolo tenero, ironico, divertente ed emozionante che arriva dritto al
cuore di grandi e piccini, è un sogno ad occhi aperti su alcuni momenti del vivere quotidiano. In
“Buon Viaggio” non ci sono parole, solo suoni inarticolati, ma il linguaggio è tra i più comunicativi:
è quello dell’espressività del corpo, dell’azione e della clownerie che intrecciandosi tra loro
rendono in perfetto equilibrio i vari stati d’animo umani. Età Consigliata fino agli 8 anni.


Un’ora dopo (alle 21) sul palco apparirà la giovane compagnia di attori del Piccolo Teatro dei
Ciliegi, presentando la loro prima produzione teatrale-cinematografica realizzata con Francesco
Civile in collaborazione con Federica Rocca durante la Scuola di Teatro, del Piccolo Teatro dei
Ciliegi, dal titolo “Non Men …. Non proprio tutti sono super eroi”

La settima edizione di Capoterra Teatro vivrà la sua ultima giornata sabato 12 settembre con il
ritorno della compagnia Il Crogiuolo con un doppio appuntamento, alle ore 19:00 lo spettacolo
RICCINO E RICCETTA, Le fiabe di Antonio Gramsci per i bambini a cui seguirà la presentazione del
libro da parte dell’autrice.
“RICCINO E RICCETTA“ è uno spettacolo di teatro ragazzi, realizzato con la tecnica del teatro
d’attore e del teatro d’animazione con oggetti e pupazzi.
Con questo lavoro la compagnia intende presentare ai bambini chi era Antonio Gramsci e
soprattutto grazie alle lettere scritte ai figli e alle favole in esse contenute, raccontare le
magnifiche metafore, in cui sono presenti i valori di libertà, uguaglianza, democrazia, rispetto
dell’altro, intrisi in tutta l’opera gramsciana.
Come in un gioco tra bambini elementi biografici si fonderanno con le fiabe dell’albero del riccio,
con le fiabe dei fratelli Grimm tradotte in carcere, con elementi di cultura popolare legate alle
tradizioni della Sardegna.

INFO BIGLIETTI – Si accede agli spettacoli solo con prenotazione al 351.6206709 oppure
chiamando il call center al 060406 – Il biglietto per due spettacoli costa 8 euro – per uno
spettacolo, invece, ha il prezzo di 5 euro. Abbonamento a tutti gli spettacoli €18 – In tutti i casi il
costo dei biglietti è da intendersi al netto dei diritti di prevendita. I tagliandi sono acquistabili in
prevendita su www.diyticket.it

Capoterra Teatro è organizzata da Anfiteatro Sud e Piccolo Teatro dei Ciliegi con il contributo
dell’Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della
Regione Autonoma della Sardegna; il sostegno del Comune di Capoterra e della Cooperativa
Poggio dei Pini.