Mr.Bloom

Vincitore In-Box Verde 2017

Di e con Antonio Brugnano

 

Trama

È uno spettacolo fatto di gesti e musica dove una voce fuori campo guida il muto protagonista della storia nella sua sognante giornata, trascorsa fra un’insistente sveglia del mattino e il suo grigio lavoro quotidiano. In tutto questo però s’inserisce la fantasia: Bloom sogna un futuro diverso, da protagonista, e con l’aiuto dell’immaginazione si allontana dalla sua noiosa realtà per diventare di volta in volta un grande portiere, un pianista acclamato o un cuoco pasticcione.

La voce fuori campo, che s’inserisce da subito nello spettacolo, funge da narratore e introduce l’addormentato protagonista, che sarà presente sulla scena fin dall’ingresso degli spettatori. Essa diventerà una sorta di compagno di viaggio di Mr. Bloom, stimolandolo nel perseguire i suoi sogni e nel dare vita alle varie “identità” che assumerà durante la performance fino allo scontro con la realtà, momento in cui il nostro protagonista scoprirà che anche questa può regalare felicità, sorrisi e un pizzico di poesia...

L’idea è sicuramente quella di rendere omaggio a due grandi interpreti del passato come Charlie Chaplin e Jacques Tati, che hanno connotato i loro personaggi più celebri con caratteri comici ma sempre dall’indiscutibile spessore poetico e hanno reso le maschere di “Charlot” e “Monsieur Hulot” immortali.

 

Trailer

Recensione inBox Verde

Mr. Bloom s’incontra tutti i giorni, nei caffè, al supermercato e al lavoro. Un uomo che i bambini riconoscono nei loro maestri, nei genitori o più probabilmente in tutti gli adulti. Suona la sveglia e un’altra giornata comincia, sempre la stessa che si ripete identica da anni. Mr. Bloom indossa le solite lunghe bretelle nere, la camicia e la giacca in tartan, fantasia che è ripresa anche negli elementi scenografici a porre l’accento sulla monotonia della sua vita.

Una voce fuori campo però stravolge le prime impressioni ed esordisce descrivendo questo buffo lavoratore come un «sognatore di tipo compulsivo», introducendoci indirettamente al cuore dello spettacolo: il potere dell’immaginazione. Il linguaggio è la pantomima, sono forti i richiami a Charlie Chaplin e a Jacques Tati e il gesto è così fluido e chiaro che non sente mai la mancanza della parola.

Lo spettatore percepisce anche una città, anonima ma riconoscibile in una qualsiasi metropoli trafficata che innervosisce fino all’esaurimento. L’ufficio e le sue mille voci senza volto, un saluto distratto e corale, la misera stanza di Mr. Bloom con i suoi oggetti invisibili ma concreti agli occhi attenti del pubblico: come fuggire dalla routine? La risposta è semplice, alla portata di tutti e non solo dei bambini: l’immaginazione. È questo lo strumento d’evasione che distingue il nostro personaggio dagli altri impiegati. La voce lo guida attraverso le metamorfosi, varie identità che via via assume per sentirsi finalmente importante e protagonista di una storia che non sarà mai la sua.

Allora Mr. Bloom diventa un portiere di calcio, un pianista scapestrato e un cuoco pasticcione; aspirazioni mai soddisfatte, sprazzi di fantasia che vengono bruscamente interrotti dal baritonale datore di lavoro che si inalbera fino a licenziare il povero sognatore.

E’ qui che si giunge all’acme, quando i movimenti di Antonio Brugnano, attore e autore, si convogliano in una danza lirica e drammatica che si risolve in un tentato suicidio fermato dal famoso brano That’s Amore nella versione di Dean Martin. Uno spettacolo capace di divertire i più piccoli ma anche gli adulti e che descrive poeticamente una situazione che ci fa tornare alla mente due novelle di Pirandello, La Carriola e Il treno ha fischiato, inserendosi però in una contemporaneità che vive ancora più intensamente questo tipo di alienazione.

Info e Contatti

Domenica 10 Dicembre ore 17.00 - Spettacolo di Teatro Ragazzi (aperto a tutti) - Lunedì 11 Dicembre ore 10.00 (Riservato per le scuole)

Presso il Piccolo Teatro dei Ciliegi di Capoterra, Piazza Maria Carta 8 Poggio dei Pini

Costo del biglietto è € 5 

 

Leggi il comunicato stampa

 
Per info e prenotazioni: 

+39 3479145972 – 3335757486 

+39 0702353454

anfiteatrosud@gmail.com