Scuola di Pasticceria

Testo e regia Susanna Mameli

In scena Serafino Puncioni e Marcella Pellerano

Durata 60 minuti

Tecnica attore e trampoli

Età consigliata dai 4 anni in su

Produzione Anfiteatro Sud

 

La trama

Vi siete mai chiesti se tutto quello che mangiamo è veramente sano, fatto con prodotti nutrienti e sicuri per i nostri figli? Bèh vi sconsigliamo di far assaggiare ai vostri piccini le prelibatezze di questi cuochi a dir poco pasticcioni. Prendendo spunto da alcune ricette di merendine famose le realizzeranno inserendo proprio tutti gli ingredienti Tra questi vi sono il giallo tramonto (E110), il giallo di chinolina (E104), l´azorubina (E122) e il rosso allura (E129), nonché il benzoato di sodio (E211), conservante per alimenti. Ma nella grande scuola di pasticceria, preparare una ricetta significa andare incontro a tantissimi imprevisti, il garzone Pandor (francese e salutista), sarà sempre bersagliato dalla eccellentissima cuoca Madame Frittel che data la sua posizione (sui trampoli) di grande maestra pasticcera, non lascerà un attimo di tregua al suo assistente, che verrà ricoperto dalla testa fino ai piedi, di tutti gli ingredienti utilizzati nella famosa ricetta de “le flaute a la creme”.

La partecipazione del piccolo Croissant aprirà un “giallo” sulla contraffazione della salutare ricetta di Monsieur Pandor da parte della spregiudicata Madame Frittel, che pur di divenire ricca e famosa introduce ingredienti malsani e tossici al solo scopo di migliorare l’aspetto esteriore e vendere di più.

Tutto questo detto fra gags, piccole lezioni di grammatica culinaria, e risate, per ricordare semplicemente alle generazioni future che anche una piccola cosa, come preparare una ricetta è un modo di stare in compagnia e farci passare qualche ora allegra con i nostri cari.

 

Le tematiche principali

Imparare a leggere le etichette dei cibi confezionati, capire cosa c’è scritto, informarsi se quegli ingredienti o quel prodotto può avere degli effetti indesiderati o addirittura nocivi, come è stato dimostrato dall’Agenzia britannica per la sicurezza alimentare (Food Standard Agency, Fsa) che divulga una ricerca che dimostra che per alcuni bambini l´assunzione di una miscela di determinati coloranti artificiali con il benzoato di sodio, conservante utilizzato comunemente, sembra avere un effetto negativo sul loro comportamento (iperattività infantile). Suggerire la cultura per il cibo, l’elemento conviviale e comunicativo della sua preparazione fino al suo consumo a tavola; Illuminare il rapporto Cibo = Salute ristabilendo regole adeguate alla produzione di cibi industriali destinati all’uomo e agli animali. Cominciare la ginnastica dell’impastare, affettare e pulire e come far riposare, bollire, intiepidire e quant’altro per chi non ha mai in vita sua acceso un fornello o visto da lontano una padella……

 

Le tecniche ed i linguaggi usati

La tecnica è quella del teatro d’attore, la clownerie, gags, giocoleria, trampoli, musica, canzoni in un clima di coinvolgimento e interazione col ragazzo/bambino, conducono la storia a un approda sicuro a cui tutti hanno contribuito.

Info

+39 3479145972 – 3335757486 

+39 0702353454

anfiteatrosud@gmail.com