Volevo dirti che

Progetto finanziato dalla Piattaforma di Crowdfunding “Produzioni dal Basso”

Finalista al Premio Nazionale Drammaturgia Lago Gerundo 2016

Finalista al Premio CTAS Oltreparola 2014

Scritto e diretto da Susanna Mameli

Con Francesco Civile e Marta Proietti Orzella

Produzione Anfiteatro Sud

 

Trama

Lo spettacolo è la nostra campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, che non si ferma al 25 novembre o all’8 marzo, ma vuole essere un'azione continua in relazione al momento di emergenza sociale e culturale gravissima: ogni tre giorni una donna viene assassinata dal fidanzato, marito, ex marito o convivente secondo un decalogo da inferno dantesco.

Siccome ciò che sentiamo nelle cronache di tutti i giorni supera per crudeltà tutto quello che possiamo immaginare, ho sentito il bisogno di eliminare tutta questa sanguinosa coreografia violenta, lasciando solo gli elementi comuni a tutte le storie di violenza.

Lo spettacolo propone quindi una apparente sequenza di "Luoghi Comuni" questa storia mima e si snoda attraverso "luoghi comuni" e situazioni apparentemente ovvie.

Anche le musiche sono "luoghi comuni" perché sono "i Classici" disidratati nelle interminabili attese delle segreterie telefoniche.

La storia, per sentito dire non ci è nuova, e la cosa assurda è che tutto sembra terribilmente normale. Si, la storia di Maria è una storia terribilmente normale, talmente normale da rendere soffocante l'idea che la normalità, la nostra vita di tutti i giorni, possa essere davvero questa.

Info

+39 3479145972 – 3335757486 

+39 0702353454

anfiteatrosud@gmail.com